Pilates: cos'è e a cosa serve

Scopo principale di J.H.Pilates era quello di rendere le persone consapevoli di sé stesse, del proprio corpo e della propria mente e condurle ad unire corpo e mente in una singola, dinamica e ben funzionante entità. In un certo senso J.H.Pilates cercò di fondere i migliori aspetti delle discipline fisiche occidentali con quelli delle discipline spirituali orientali. La mente di chi esegue gli esercizi del metodo Pilates è diretta verso il corpo, concentrata su ciò che sta accadendo mentre accade: è possibile così comprendere esattamente ciò che la mente ordina al corpo ed imparare a percepire esattamente come il corpo si sta muovendo. Gli esercizi del metodo Pilates non presuppongono una ripetizione esasperata finalizzata a sé stessa: con una logica sequenza conducono la mente a cooperare con il corpo alla ricerca comune del controllo, della precisione e della fluidità dei movimenti, coordinati con una giusta respirazione.
La persona che pratica gli esercizi del metodo Pilates non è spettatrice di se stessa, ma partecipa attivamente con il corpo e con la mente a ciò che compie: «la cosa importante non è ciò che stai facendo, ma come stai eseguendo ciò che fai», era solito dire J.H.Pilates. Il metodo Pilates ha come scopo quello di portare l’individuo a muoversi con economia, grazia ed equilibrio. Per godere dei reali vantaggi di questo metodo è necessario familiarizzare con i sei principi base ancor prima di affrontare gli esercizi proposti. La serie completa degli esercizi permette un lavoro muscolare non solo segmentario, ma di coordinazione di tutte le regioni corporee. Il metodo Pilates consente di utilizzare tutti i piani spaziali. Il lavoro viene spesso effettuato in scarico, permettendo il mantenimento di un corretto allineamento della colonna vertebrale. Il fisioterapista con l’uso dell’Universal Reformer e della Cadillac ottiene una mobilizzazione precoce dell’arto da riabilitare, in qualsiasi condizione esso si trovi o quando il paziente abbia difficoltà a mantenere la posizione eretta.
Qualsiasi tipo di lavoro muscolare è possibile con i vari attrezzi: con la sola eccezione del lavoro isocinetico. Sono possibili sia esercizi in contrazione, sia in estensione muscolare. Gli esercizi possono essere adattati, senza che i principi di base vengano snaturati, a specifiche esigenze in caso di particolari problemi clinici della colonna vertebrale. Il metodo Pilates è in accordo con i principi della fisiologia e della biomeccanica. La pratica del metodo Pilates permette un’ottimale preparazione muscolare prima di un eventuale intervento chirurgico o può servire come efficace tecnica di riabilitazione postoperatoria. La versatilità degli attrezzi consente la loro veloce modifica. Le resistenze possono essere aumentate o diminuite con estrema facilità. Si eseguono lezioni individuali con attrezzi e non e piccoli corsi monotematici di massimo tre persone. Per maggiori nformazioni e prenotazioni: Elisabetta Galimberti 333 -6481973
Studio Medico Mascetti viale Masia, 73 22100 Como (CO)
Tel: (0039) 031-570385 (con Segreteria Telefonica specificare il proprio cognome e con chi si vuole parlare)